Lo stesso credo, lo stesso ideale
Storia di Europassion
Lo stesso credo, lo stesso ideale ...

La rappresentazione della Passione ha in Europa una grande tradizione. Attualmente in molte località europee viene messo in scena il teatro della Passione a cui si aggiungono molte rappresentazioni e processioni sul tema della passione che si tengono nella settimana santa.

Il grande movimento che riunisce i gruppi della Passione nell'Europa occidentale ed orientale si chiama EUROPASSION. L'idea di creare una tale associazione risale a circa 20 anni fa. Già da molto tempo le singole località organizzatrici della passione intrattenevano rapporti d'amicizia tra di loro, soprattutto a livello nazionale. L'idea di riunire i gruppi organizzatori del teatro della passione provenienti dall'Europa occidentale ed orientale sotto un'unica organizzazione nacque quasi 30 anni fa e portò alla fondazione di EUROPASSION. Maurice Clos del quartiere parigino di Menilmontant, mancato nel 2009 all'età di 98 anni, fu uno dei fautori di questo progetto.

Nel maggio del 1982 ebbe luogo ad ESPARREGUERA (Spagna) un incontro tra gli organizzatori francesi delle sacre rappresentazioni di Loudéac, Nancy, Massevaux, ed i loro colleghi spagnoli di Ulldecona, Olesa de Montserrat e Esparreguera. L'idea di questo incontro si ebbe nel monastero di Montserrat e così venne lanciato il progetto di un'associazione di riferimento per tutte le associazioni organizzatrici provenienti da Paesi diversi.

Il primo incontro internazionale ufficiale con la partecipazione 10 delegazioni ebbe luogo a LOUDEAC in Francia nel 1984. Per la prima volta venne abbozzata la Carta di un'organizzazione di riferimento, che dovrà chiamarsi EUROPASSION.

In occasione del 75° anniversario del gruppo di LOUDÉAC, nel 1989, 16 delegazioni, soprattutto gruppi francofoni e spagnoli, si riunirono per un incontro con l'intento di impostare i lavori. Le località organizzatrici della passione sottolinearono l'intenzione di preservare la particolarità e l'originalità di ogni gruppo e di non sminuire il rispetto reciproco dandosi dei giudizi l'uno sul lavoro dell'altro. I gruppi organizzatori si scambiavano regolarmente materiale come brochure pubblicitarie, foto e cassette. Venne espresso il desiderio di avere una rivista dell'organizzazione: LEVATE. Le prime tre edizioni vennero garantite da LOUDÉAC. L'obiettivo di EUROPASSION non era quello di arrivare a realizzare un giorno un modello uniforme di messa in scena della passione: la ricchezza di Europassion sta piuttosto proprio nella varietà.

All'incontro di MASEVEAUX del 1990 vennero invitati per la prima volta anche gruppi tedeschi. Venne espresso il desiderio di avere un logo dell'organizzazione. La segreteria venne affidata provvisoriamente alla località di Loudéac.
Nello stesso anno ebbe luogo anche un incontro internazionale a ÖTIGHEIM (Germania) a cui parteciparono per la prima volta gruppi provenienti dall'Austria. Nel 1991 13 organizzatori provenienti da 6 Paesi si riunirono a ST. MARGARETHEN (Austria).

Nel 1992 26 gruppi vennero invitati a PARIGI - MENILMONTANT (Francia). Per la prima volta vi parteciparono gruppi dell'Europa orientale (Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Romania) che dopo il crollo del comunismo volevano far rivivere la tradizione della Passione. A questi partecipanti venne accordato un sostegno morale e finanziario.
Nel 1993 SÖMMERSDORF (Germania) accolse 27 delegazioni provenienti da 12 Paesi europei per un'incontro tra amici. Nel 1994 si riunirono 18 delegazioni a CERVERA (Spagna) e rappresentanti di diversi paesi a NANCY per gettare le basi della fondazione dell'associazione paneuropea della sacra rappresentazione della Passione.

In un incontro a cui parteciparono 27 delegazioni provenienti da 12 Paesi, tenutosi nel 1995 a LIGNY (Belgio), fu stabilita in uno statuto la fondazione di EUROPASSION come associazione delle località europee organizzatrici della sacra rappresentazione. Lo statuto venne preparato e discusso approfonditamente. Josef Lang di Auersmacher venne scelto come segretario generale e Ligny si aggiudicò la sede di EUROPASSION.
Nel 1996 34 delegazioni provenienti da 12 Paesi firmarono a St. Margarethen (Austria) lo statuto di EUROPASSION. L'obiettivo dell'associazione EUROPASSION è, secondo lo statuto, quello di:
  • annunciare la parola di Cristo tramite la rappresentazione della Passione
  • sostenere le relazioni culturali ed umane tra le comunità organizzatrici della sacra rappresentazione
  • favorire lo scambio di esperienze tra i singoli gruppi e la discussione sulle questioni fondamentali sull'interpretazione della Passione, senza andare ad intaccare la varietà di espressione nella rappresentazione da parte dei singoli gruppi
  • incentivare qualsiasi tipo di teatro religioso o rappresentazione sacrale, il cui tema più importante è la Passione di Cristo
  • organizzare relazioni di amicizia e solidarietà tra i singoli gruppi
Ogni gruppo, in qualità di membro dell'Europassione ha diritto ad un voto durante le assemblee generali che si tengono ogni anno, indipendentemente dal numero di rappresentanti, di spettacoli e di spettatori.
  • Nel 1997 giunsero a TEGELEN (Paesi Bassi) 23 delegazioni.
  • Nel 1998 l'incontro annuale si tenne a MENDRISIO (Svizzera). In quell'occasione si propose la presentazione di EUROPASSION su internet.
  • Nel 1999 si riunirono 35 gruppi a THIERSEE (Austria) per l'Assemblea di EUROPASSION e nel 2000 furono 42 le delegazioni presenti ad OBERAMMERGAU (Germania).
  • Nel 2001, il primo invito a partecipare all'Assemblea di EUROPASSION organizzata nell'Europa dell'est, a MAGYARPOLANI (Ungherria), venne accolto da 32 gruppi. S'inaugurò il sito internet dell'Associazione.
In seguito vennero organizzati con cadenza annuale altri incontri:
  • 2002 MONTEFOSCOLI (Italia) - 27 delegazioni
  • 2003 SEZZE (Italia)
  • 2004 NANCY (Francia) - 26
  • 2005 PULA (Croazia) - 26
  • 2006 LOBZENICA (Polonia) - 25
  • 2007 WINTRICH (Germania) - 36
  • in occasione del 25esimo anniversario di EUROPASSION ci s'incontrò anche a ESPARREGUERA (Spagna)
  • 2008 Salmünster (Germania)
  • 2009 Neumarkt i.d. Oberpfalz (Germania)
  • 2010 Ferreira do Zezere (Portogallo)
  • 2011 Cantiano (Italia)
  • 2012 Schönberg (Belgio)
  • 2013 Erl (Austria)
  • 2014 Loudeac (Francia)
  • 2015 Sordevolo (Italia)
  • 2016 Cieszyn (Polonia)
  • 2017 Kecskemét/Ungheria
  • 2018 Budaörs/Ungheria
Per i prossimi anni sono già state stabilite le località in cui si terranno rispettivamente gli incontri: 2019 Tullins/Francia, 2020 Tirschenreuth/Germania, 2021 Skofja Loka/Slovenia, 2022 Esparreguera/Spagna

Ogni Passione ha il proprio stile, la propria particolarità, spesso vicina alla tradizione, il proprio contesto, il proprio fascino. Nancy, ad esempio, installa il proprio palcoscenico nei padiglioni della fiera cittadina, Verges (Spagna) inscena la Passione dal XV secolo di fronte al museo locale, Tegelen (Paesi Bassi), Budaörs (Ungheria) e altri gruppi recitano all'aperto, St. Margarethen (Austria) in una cava, Tullin ed altre località in una chiesa, Mariekerk (Belgio) nella piazza della chiesa, Ménilmontant, Auersmacher e molti altri su un palcoscenico nelle proprie sale polivalenti.

Erl (Austria), i gruppi spagnoli e molte altre comunità mettono in scena la passione in veri propri teatri della Passione. Molti gruppi associano la rappresentazione della Passione con le processioni religiose. Ogni regista sceglie lo stile entro il quale ha completa libertà di espressione. Le rappresentazioni vengono organizzate spesso con, ma nella maggior parte dei casi senza il sostegno dei comuni locali.

"L'annuncio della parola di Dio può avvenire nelle forme più differenti. Per quanto mi riguarda, il teatro si presta in maniera eccellente a tale scopo." (Suor Emmanuelle)